«Se l’uomo non sapesse di Matematica non si eleverebbe di un sol palmo da terra»

                                                           Galileo Galilei


Strict Standards: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in D:\inetpub\webs\studiomatematicait\templates\jomi\styles\jomi\layouts\com_content\article\default.php on line 37

Strict Standards: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in D:\inetpub\webs\studiomatematicait\libraries\cms\application\site.php on line 272

Masterclasses di Fisica delle Particelle

È iniziata il 15 febbraio, e si concluderà il 28 marzo, la quattordicesima edizione delle Masterclasses di fisica delle particelle. Vi partecipano contemporaneamente 52 diverse nazioni con oltre 200 tra i più prestigiosi enti di ricerca e università. A Pisa è organizzata dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e gli studenti del Liceo Classico, dopo essere stati lo scorso anno al CERN, hanno partecipato a lezioni, esercitazioni e misure di grandezze fisiche utilizzando dati di esperimenti forniti da laboratori internazionali. Una giornata particolare, quella del 15 febbraio, in cui gli studenti hanno esaminato eventi con particelle D0 che contengono il quark charm, al fine di studiarne alcune importanti proprietà.

All'apertura dell'attività i partecipanti sono stati accolti all'interno della Sala Riunioni della Sezione INFN di Pisa; lì il Dr. John Walsh ha iniziato con un'introduzione alla fisica delle particelle elementari. In seguito il Dr. Simone Stracka ha illustrato ai ragazzi in che modo avrebbero dovuto eseguire l'esperimento lo stesso pomeriggio. Dopo una breve pausa caffè, il prof. Riccardo Mannella, presidente del Dipartimento di Fisica, ha risposto ai dubbi che i ragazzi avevano riguardo lo studiare fisica a Pisa. Dopo un'interessante discussione c'è stata una breve pausa pranzo offerta dall'università. Nel pomeriggio, come coronamento della giornata, i Dottori Matteo Rama, Simone Stracka e John Walsh hanno seguito i ragazzi nella misura della vita media del mesone D0 al PC. Poi, dopo una breve pausa, i ragazzi si sono collegati, in una video conferenza, col CERN e con varie università europee che avevano aderito a questa attività.