«Se l’uomo non sapesse di Matematica non si eleverebbe di un sol palmo da terra»

                                                           Galileo Galilei

2020/2021

 

Nonostante il Covid, partiamo già alla grande per essere un Liceo Classico!

 

Iniziamo con il progetto WARNING, I GRANDI PERICOLI PLANETARI: CONOSCERLI PER DIFENDERSI

SCARICA LA PRESENTAZIONE

 SCARICA LE SLIDE DEL PROGETTO

Premessa e obiettivi

Il 20% della superficie della Terra è soggetta stabilmente a gravi pericoli di carattere naturale;

più del 30% della popolazione Europea vive in aree ad alta pericolosità; tante sono le aree del pianeta

(ad esempio: Indonesia, Taiwan, Guatemala) esposte  a molteplici gravi pericoli  naturali.

Lo scopo di questa iniziativa è favorire una ‘cultura dell’essere pronti’. Essere preparati significa

saper valutare i rischi in base alle esperienze passate, essere in grado di localizzare le aree

soggette ad ogni specifico evento: tutto questo richiede lo sviluppo di iniziative volte ad

accrescere la conoscenza delle caratteristiche dei grandi pericoli planetari.

Target

 Il target dell'iniziativa è costituito principalmente da due categorie:

- giovani delle scuole medie  superiori;

-  studenti ed addetti ai lavori afferenti al settore della scuola, dell'universita` e della ricerca.

L’iniziativa è ovviamente rivolta anche all’opinione pubblica in generale e al mondo dei mass-media.

Individuazione delle tematiche dei dibattiti 

I dibattiti verteranno su cinque tematiche:

 

1.      Terremoti e vulcani (Pericoli Geofisici)                                   

2.       Gli eventi oceanici: dall’innalzamento dei mari alla variazioni delle correnti (Clima vs Oceani)

3.     Uragani e Tornado…e bombe d’acqua (Clima vs Atmosfera) 

4.     Virus e batteri  (I pericoli biologici)                                          

5.     Meteoriti  (I pericoli astrofisici)

Metodi e procedure


I Dibattiti sono previsti svolgersi per via telematica e, se possibile, anche in presenza
(in questo caso usufruendo dell’Auditorium di Palazzo Blu). Per favorire un maggior coinvolgimento
dei giovani delle scuole e del pubblico generico il presente progetto prevede che il pubblico interessato
possa porre  in anticipo le proprie domande ai relatori attraverso un’apposita pagina da aprire all’interno
del sito di Palazzo Blu. In particolare questa novità intende favorire la partecipazione consapevole e
diretta degli studenti (ma anche del pubblico) al dibattito.

  

Durata dei dibattiti

 

Ciascun dibattito è previsto articolarsi in due tempi: una introduzione generale sul tema del dibattito,

da svolgere in 40-60 minuti,  seguita poi dalle risposte alle domande ricevute (90-120 minuti).

Quindi la durata di ciascun dibattito sarà contenute nelle 3 ore.

 

Date di svolgimento dei dibattiti

 

Si prevede 1  dibattito in dicembre; i rimanenti saranno svolti da gennaio ad aprile, con una cadenza

pressappoco mensile.

 

Riconoscimenti per studenti e docenti  

 

Gli organizzatori del presente progetto si attiveranno affinchè agli studenti aderenti all’iniziativa siano riconosciuti

i crediti scolastici previsti  per i percorsi per l'orientamento e le competenze trasversali (ex- Alternanza scuola-lavoro).

Analogamente si sta lavorando per cercare  di includere la partecipazione al seguente progetto tra i Corsi di
aggiornamento per docenti (S.O.F.I.A)

Primo incontro lunedì ore 16 Palazzo Blu a Pisa.

Primo evento online dicembre: L'atmosfera e i cambiamenti climatici, relatore Roberto Buizza, docente ordinario di Fisica alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e dal '91 al Centro Europeo Meteorologico di Reading nel Regno Unito.

 

A tutta scienza! Attività del weekend 2019-2020

 

CoNTINUIAMO con le lezioni a distanza programmate al Museo Galileo di Storia della Scienza di Firenze. 

Consulta la brochure: https://www.museogalileo.it/images/novita/2020/Brochure_didattica_2020-21_ita.pdf

 

ECCO LA PROGRAMMAZIONE:

martedì 20 ottobre, ore 9.15, lezione per la 3C , Galileo e la meccanica

Impersonando il grande scienziato, l’animatore mostra, attraverso l’uso del piano inclinato e del pendolo, gli importanti risultati della ricerca galileiana. L’obiettivo dell’attività è quello di far comprendere come le riflessioni di Galileo sul moto dei corpi e sulla caduta dei gravi siano state fondamentali per l’evoluzione della fisica moderna. 

 

venerdì 23 ottobre, ore 11.30, lezione per la IV BLa meravigliosa imperfezione dell'Universo da Galileo Galilei a Primo Levi

L’attenzione sarà focalizzata sul costante ascendente esercitato dalla scienza e dalla tecnologia sulla filosofia, la letteratura e la società e su come l’imperfezione, l’impurezza e la mutevolezza dell’Universo siano condizioni di vita e di fertilità.

 

mercoledì 28 ottobre, ore 10, lezione per la 3B : Galileo e la meccanica

Impersonando il grande scienziato, l’animatore mostra, attraverso l’uso del piano inclinato e del pendolo, gli importanti risultati della ricerca galileiana. L’obiettivo dell’attività è quello di far comprendere come le riflessioni di Galileo sul moto dei corpi e sulla caduta dei gravi siano state fondamentali per l’evoluzione della fisica moderna. 

venerdì 30 ottobre, ore 11.30, lezione per la IV BGalileo in musica

L’attività sarà centrata sull’influenza che il pensiero e le scoperte di Galileo hanno avuto sulla musica leggera; grazie all’esame dei testi di alcune canzoni ispirate al grande scienziato, analizzeremo come la difficile verità del nuovo Universo o l’idea di una rivoluzione non solo scientifica vengano spesso utilizzate per sensibilizzare la società odierna.

 

 

2019-2020

Come sempre l'anno scolastico è iniziato con La Notte Europea dei Ricercatori e il tradizionale appuntamento al CNR di Pisa e all'interferometro Virgo di Cascina.

Il 4 ottobre il professor Lamberto Maffei, medico e scienziato,  tra i maggiori esperti internazionali di neurobiologia, già docente della Scuola Normale Superiore, direttore dell’Istituto di Neuroscienze del CNR e Presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei, ha incontrato gli studenti Ludovica Ascari e Stefano Biondi, e tutta la loro classe 5a, assieme alla 5B. I due studenti sono gli autori delle recensioni al libro del professor Maffei, “Elogio della parola”, che sono risultate le migliori della Toscana nel concorso relativo al Premio Asimov per la divulgazione scientifica 2019.

 

Il 18 e il 19 ottobre, sei studenti della 5a si sono recati in viaggio premio a Catania, per l'evento conclusivo del Premio Asimov 2019, avendo scritto recensioni risultate tra le migliori in Toscana.

 

Dal 10 ottobre al 13 ottobre Pisa ha ospitato l'edizione 2019 dell'Internet Festival

  

Gli studenti hanno mostrato interesse per l'esposizione "Hallo world!"di calcolatrici storiche e dei primi computer.

Nell'immagine, la plugboard di una macchina Enigma

 

Dall'11 ottobre al 2 dicembre Prima della marea. Conversazioni quasi ecologiche”, ciclo di incontri divulgativi organizzati dalle associazioni Forum degli allievi della Normale e Associazione allievi della Sant’Anna.

Per entrare direttamente nel tema complesso dei cambiamenti climatici, creare consapevolezza e innescare un dibattito proficuo tra università e cittadinanza. 

Risultati immagini per prima della marea scuola superiore sant'anna 22 novembre

 

Novembre 2019: pubblicazione di interventi degli studenti della 5a sulla rivista "Prisma" dell'Università Bocconi.

 

 

 

Il 22 gennaio il prof. Giuseppe Buttazzo, docente di Analisi Matematica presso l'Università di Pisa e autore di numerose pubblicazioni, terrà una lezione dal titolo "I problemi di ottimizzazione in natura"

Il 2 marzo il prof. Francesco Romani, professore ordinario di Algoritmi e Strutture Dati presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Pisa, una lezione dal titolo "Alla ricerca del tempo".Il prof. Romani si è “perfezionato” in Matematica presso la Scuola Normale Superiore, ottenendo il premio “Luigi Bianchi”. La sua attività di ricerca riguarda il settore della analisi e sintesi di algoritmi con particolare interesse alla valutazione della complessità di calcolo e della stabilità (nel caso di algoritmi numerici) e alla ricerca di algoritmi efficienti in vari modelli di computazione. Ha ottenuto risultati che hanno consentito di migliorare gli algoritmi noti per la moltiplicazione di matrici introducendo una nuova classe di algoritmi per il calcolo di forme bilineari. Attualmente l’attività di ricerca si espleta nel campo della Analisi Numerica con particolari applicazioni a problemi di ricostruzione di Immagini e ad algoritmi di Web Computing.

romani

 

2018/19

 

Abbiamo iniziato con La notte europea dei ricercatori, alla quale hanno partecipato 27 Paesi in tutta Europa con 55 progetti, di cui 9 italiani. Pisa e Cascina hanno aderito al progetto Bright, con un percorso che ha coinvolto l'Università e i Centri di Ricerca prestigiosi della provincia. Il programma è consultabile qui: http://www.bright-toscana.it/pisa-2018/

Alcuni studenti si sono recati in visita all'interferometro del progetto Virgo di Cascina

Altri ragazzi hanno visitato i laboratori del CNR di Pisa, dove alcuni compagni hanno illustrato i risultati del lavoro svolto nellìambito dell'Alternanza Scuola-Lavoro con l'Istituto Nazionale di Ottica.

 

 

 

Appuntamento successivo all'Internet Festival, che si svolgerà a Pisa tra l'11 e il 14 ottobre, quest'anno dedicato all'intelligenza, uno dei traguardi della tecnologia digitale. Scarica il programma qui.

Internet Festival 2018

 

Gli studenti di 4a hanno partecipato all'evento Caffè Scienza Junior organizzato dall'I.C. "Mariti", esponendo i loro studi in ambito STEM.

 

 

A dicembre iniziano i lavori per la partecipazione al premio Asimov per l'editoria scientifica.

 

Sono già state fissate due lezioni con esperti.

Il prof. Sergio Saponara, dell'Università degli Studi di Pisa, parlerà di Internet of Things: conoscenze/tecnologie abilitanti e applicazioni.

Il prof. Saponara è docente presso l'Università di Pisa dei corsi Sistemi Elettronici per Automazione e Robotica (LM Ingegneria dell'Automazione e Robotica), Elettronica per i Veicoli (LM in Ingegneria dei Veicoli) e Architetture di Sistemi Elettronici (LT in Ingegneria Elettronica). E' inoltre docente presso l'Accademia Navale di Livorno di corsi su fondamenti di Elettronica per Telecomunicazioni per lo Stato Maggiore (LT in Scienze Marittime e Navali). Il Prof. Sergio Saponara è inoltre membro del Dottorato di Ricerca in Ingegneria della Informazione dell'Università di Pisa e rappresentante del Dipartimento di Ingegneria della Informazione nel Consorzio Interuniversitario sui Servizi e Tecnologie per i Veicoli. Da un punto di vista scientifico è Senior Member della società scientifica americana IEEE, è stato Marie Curie Research Fellow in Belgio press lMEC (Interuniversity MicroElectronics Center), afferisce come collaboratore scientifico sia all'INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) che al CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni), ed ha l'abilitazione scientifica nazionale come Professore Ordinario nel settore 09/E3 ELETTRONICA, macro-settore 09/E INGEGNERIA ELETTRICA, ELETTRONICA E MISURE. E' autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche e oltre 10 brevetti.
 

Il prof. Andrea Mannucci presenterà la lezione "La matematica nel trattamento delle immagini". Il prof. Mannucci, laureaito in Matematica, diplomato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, ha conseguito il MAster of Science in Electrical Engineering presso il California Institute of Te, Pasadena, U.S.A. ed è attualmente ricercatore presso la Scuola Normale Superiore.

Il 15 novembre gli studenti di 4 a presenteranno i loro lavori in ambito STEM all'evento Mondo Digitale: tecnologia e didattica per una scuola inclusiva di comunità.

Per la stessa classe è prevista la partecipazione al premio Asimov, con una alternanza scuola lavoro con l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

 

13 aprile: Giornate di Scienza nella Valdera. Le bolle di sapone

30 aprile: tra Scienza e Arte al PALP di Pontedera: Fibonacci

Come ogni anno si effettuano ore di potenziamento per la preparazione ai test di ammissione all'università. Quest'anno alcune ore saranno dedicate alla preparazione delle prove INVALSI precedenti l'Esame di Stato. 

 

2018

 

Gli studenti si recheranno all'Istituto Nazionale di Ottica del CNR di Pisa per visitare i laboratori dopo aver assistito alla lezione del dott. Leonida Gizzi: I LASER del futuro e le loro applicazioni alla medicina, allo spazio e all’energia (13 aprile e 20 aprile)

 Abstract: In futuro sonde spaziali in miniatura, accelerate da fasci laser, viaggeranno a velocità ora impensabili per raggiungere le stelle più vicine in pochi anni. I laser del futuro puliranno lo spazio intorno alla terra dai tantissimi detriti spaziali. Con i laser potremo costruire acceleratori di particelle in miniatura da usare per la diagnosi e la terapia dei tumori oppure ottenere la fusione nucleare in laboratorio per produrre energia elettrica pulita e sicura. Queste sono alcune delle applicazioni rivoluzionarie che gli scienziati mirano a realizzare con laser sempre più potenti ed efficienti. Nel seminario verrà descritto il funzionamento dei principali tipi di laser e verranno illustrati i principi alla base delle principali applicazioni mediche, spaziali ed energetiche dei laser.

 

Dal 13 ottobre al 28 gennaio, Palazzo Blu a Pisa ospita la mostra Escher. Oltre il possibile. 5a-5b il 24 gennaio

   

 

Visita al Muse di Trento (marzo)

Risultati immagini per muse trento 

 

Masterclass di fisica delle particelle (15 febbraio)

studenti di quinta

Gli studenti trascorreranno l’intera giornata presso la sede del Dipartimento di Fisica o della Scuola Normale Superiore

e della Sezione di Pisa dell’Istututo Nazionale di Fisica Nucleare. 

 

 

 

 

La fisica di tutti i giorni 

studenti di terza e quarta B (la quarta A ha già assistito alla lezione lo scorso anno)

Lezione del prof. Franco Bagnoli dell'Università degli Studi di Firenze

 

 

Boost-Up the New Generation of Materials Scientist, organizzato dall'Istituto Italiano di Tecnologia di Pisa, e in particolare dai ricercatori del Center for Nanotechnology Innovation, per diffondere tra docenti e studenti delle scuole superiori della provincia i più recenti metodi di ricerca e risultati nella scienza dei materiali.