«L' insegnante produce educazione non solo per i messaggi che trasmette,

                                                   ma soprattutto  per la relazione che stabilisce con l'alunno.

                                     In classe dovrebbe realizzarsi una reciproca passione comunicativa, simpatetica e,

                                             per quanto possibile, una solidarietà dinamica tra insegnante e alunni»

Nuove scoperte all'Osservatorio Gravitazionale Europeo di Cascina

 

Lunedi’ 16 ottobre 2017 – ore 15:45

L’European Gravitational Observatory dove ha sede l’esperimento Virgo  invita la stampa per la presentazione di nuove scoperte nell’ambito dell’astronomia gravitazionale

Il programma presso EGO prevede, nei primi 30 minuti circa, il collegamento in diretta con Washington dove si svolgerà una conferenza stampa organizzata dalla collaborazione scientifica LIGO-VIRGO presso la National Science Foundation (NSF).

L’evento proseguirà con gli scienziati italiani coinvolti nelle scoperte.

Segui l'evento agli indirizzi: http://public.virgo-gw.eu/scienziati-dalla-collaborazione-scientifica-virgo-ligo-e-da-circa-70-osservatori-riveleranno-importantissimi-sviluppi-e-scoperte-attinenti-allastronomia-gravitazionale/

https://it-it.facebook.com/events/121888901824083/

https://www.facebook.com/EGOVirgoCollaboration/

Leggi l'articolo cliccando qui: http://www.lescienze.it/news/2017/10/16/news/virgo_ligo_astronomia_multimessaggero-3710917/

 

Gli studenti del Liceo Classico e il chirp dell'Universo


29 settembre 2017, notte europea dei ricercatori. 200 gli eventi in tutta Europa, 6 i progetti italiani: Bright, al quale hanno aderito Pontedera e Pisa e Sharper, al quale ha partecipato Cascina con il suo Osservatorio Gravitazionale. Gli studenti del Liceo Classico hanno scelto, tra i numerosissimi eventi proposti, quelli che hanno suscitato maggiormente la loro curiosità, dividendosi tra i laboratori di robotica del Polo Sant’Anna di Pontedera, i laboratori Nest della Scuola Normale Superiore di Pisa, dove fisici, chimici e biologi si occupano di strutture con dimensioni inferiori al miliardesimo di metro e i laboratori Smart (Strategie Multidisciplinari Applicate alla Ricerca e alla Tecnologia) sempre della Scuola Normale di Pisa. Un gruppo considerevole di studenti del classico ha optato per il ricco programma organizzato dai ricercatori di Virgo, desiderosi di conoscere i vari aspetti della scoperta annunciata dal team cascinese solo due giorni fa, il 27 settembre, al G7 Scienza di Torino:

Nobel per la fisica 2017 alle onde gravitazionali

Risultati immagini per nobel gravitational waves

Da giorni ci speravamo, ma fino a stamani, 3 ottobre, alle 11.50, non potevamo esserne certi: La Royal Swedish Academy of Science ha attribuito il Premio Nobel 2017 per la fisica alla scoperta delle onde gravitazionali. La scoperta è stata il risultato delle ricerche di numerosi scienziati, tra cui molti italiani, ma il premio Nobel non può essere attribuito a più di tre laureati, per cui è stato assegnato a Rainer Weiss (MIT), Barry Barish e Kip Thorne (Caltech). Un riconoscimento all'Italia è stato però attribuito, perché nel comunicato si precisa che il premio è stato conferito ai tre americani per il loro lavoro nella collaborazione LIGO/VIRGO e per la scoperta delle onde gravitazionali, che è stata ritenuta la scoperta del secolo. Unico rammarico che tra i vincitori non ci sia stato Adalberto Giazotto, il padre di Virgo, colui che aveva indicato le frequenze alle quali andare a cercare le onde gravitazionali.

"Il ruolo di Giazotto è pienamente riconosciuto dal rivelatore Ligo: senza le indicazioni date dal fisico italiano sarebbe stato difficile confermare la scoperta“, commenta Federico Ferrini, direttore di EGO, l'Osservatorio Gravitazionale Europeo di Cascina, sede di Virgo,Senza le indicazioni di Giazotto avremmo visto solo una piccola parte del segnale e non avremmo potuto vedere tutto il passaggio dell’onda, così come è accaduto”.

E' ufficiale: la collaborazione Virgo-LIGO ha aperto una nuova era nella scienza delle onde gravitazionali

GW170814 

Ieri, 27 settembre 2017, al G7 Scienza di Torino, è stata confermata ufficialmente la notizia di un sensazionale risultato nella storia della scienza: il 14 agosto l'interferometro Virgo di Cascina ha captato un'onda gravitazionale; la stessa è stata rilevata contemporaneamente dai due interferometri statunitensi LIGO, uno in Louisiana, l'altro nello stato di Washington. La triangolazione dei tre rilevatori ha permesso di individuare la regione dell'Universo dove l'onda è nata, a 1.8 miliardi di anni luce da noi.

 

Leggi gli articoli:

http://www.virgo-gw.eu/

http://iltirreno.gelocal.it/regione/toscana/2017/09/27/news/onde-gravitazionali-captato-da-cascina-un-nuovo-segnale-dall-universo-1.15910214

http://www.lastampa.it/2017/09/27/cronaca/dove-nascono-le-onde-gravitazionali-la-scoperta-annunciata-al-g-di-torino-YzkHT0tBvaINIhUOIUyIBM/pagina.html

29 settembre, NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI

 

Il 29 settembre, in numerose città italiane, si svolgerà la notte europea dei ricercatori. Sono previsti oltre 200 eventi in Europa, 6 sono i progetti italiani. Cascina, Pontedera e Pisa saranno tra le città partecipanti. Cascina con Virgo aderisce al progetto SHARPER, mentre Pontedera e Pisa al progetto BRIGHT. Programmi e informazioni agli indirizzi: 

http://www.nottedeiricercatori.it/

http://www.bright-toscana.it/pisa-2017/

http://www.cascinanotizie.it/cascina-protagonista-della-notte-dei-ricercatori-il-programma-completo

 

Festival internazionale della robotica

A Pisa, dal 7 al 13 settembre, un evento sull'innovazione tecnologica e sulle novità dell'industria della robotica e dell'automazione.

Scarica il programma qui